INVESTIGAZIONILEX INVESTIGATORE PRIVATO NAPOLI E CASERTA

Se cerchi un investigatore privato a Napoli Caserta e Provincia, affidati alla nostra Agenzia investigativa, un’agenzia seria e professionale operativa 24 ore su 24 tutto l’anno

Scrivici per una consulenza gratuita

    Accetto

    Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

    INVESTIGATORE PRIVATO LEX - RIVALUTAZIONE ASSEGNO MANTENIMENTO NAPOLI E CASERTA

    Procedere ad una rivalutazione assegno mantenimento significa raccogliere prove e tutto ciò che serve per dimostrare la reale situazione patrimoniale dell’ex coniuge ed evitare così che vengano occultate in malafede determinate informazioni.

    REVISIONE ASSEGNO MANTENIMENTO

    Pertanto, se sei un genitore separato ed hai bisogno di una rivalutazione assegno mantenimento, è necessarioche ti affidi ai servizi di investigazione privata per fornirti le informazioni di cui hai bisogno ed arrivare preparato alla sentenza.

    L’indagine, se affidata ad esperti del settore sarà produttiva e nulla potrà essere occultato.

    RIVALUTAZIONE ASSEGNO MANTENIMENTO FIGLI A NAPOLI E CASERTA

    Ad oggi l’investigazione per la rivalutazione assegno mantenimento figli è un’attività molto richiesta; per questa ragione occorre analizzare scrupolosamente la reale condizione economica nella quale si trova l’ex coniuge. La ratio è quella di fornire un’adeguata tutela economica sia al coniuge danneggiato che ai figli nati dalla relazione ormai conclusa.

    INDICAZIONI DELLA CORTE DI CASSAZIONE

    La Corte di Cassazione ha ribadito nell’ordinanza n. 21178 del 2018 che i Giudici hanno il potere di intervenire attivamente per determinare il quantum del mantenimento, alla stregua soprattutto della tutela degli interessi morali e patrimoniali dei figli. A tale scopo, il Giudice può richiedere un’indagine specifica per conoscere il reale stato patrimoniale di entrambi gli ex coniugi e l’agenzia investigativa procederà quindi ad accertare redditi, patrimoni e tenore di vita dei soggetti coinvolti. Forniremo quindi le prove pertinenti per dimostrare che la parte indagata ha migliorato la propria situazione economica, è impegnata in attività lavorative non controllate oppure ha eredità nascoste.

    RIVALUTAZIONE ASSEGNO MANTENIMENTO: CALCOLO

    In generale, il coniuge economicamente più forte andrà a corrispondere al coniuge economicamente più debole la somma dell’assegno di mantenimento”.

    Il calcolo della somma è quindi proporzionale alla situazione reddituale dei genitori, questo è quanto previsto dall’art. 156 del Codice Civile: una norma che intende interveniresulla posizione del più debole e fare in modo che questa possa godere dello stesso tenore di vita assunto durante la vita matrimoniale.

    Partendo da questo presupposto, l’agenzia investigativa può quindi:

    • accertare la situazione lavorativa dell’ex coniuge e documentare ciò che emerge circa il tenore di vita;

    • documentare lo stato patrimoniale dell’ex coniuge;

    • provare se vi sono delle nuove stabili relazioni;

    • consegnare al tribunale una relazione di quanto è emerso dall’attività investigativa.

    Quando le coppie sposate e le coppie che hanno figli in comune si separano, c’è una rottura della famiglia. La separazione può provocare risentimento in una delle due persone che compongono la coppia. Per questo motivo, molti nascondono le loro posizioni o affermano di aver perso il lavoro o che il loro stipendio è stato ridotto, il che significa che non possono mantenere il tenore di vita che avevano prima della separazione e che non è possibile prendersi cura del mantenimento dei minori. Rivalutazione assegno mantenimento, la somma deve comprendere tutto ciò che è necessario per la sussistenza del minore: cibo, vestiario, alloggio, cure mediche e istruzione. Le parti possono stabilire i riferimenti che considerano, come l’aumento dello stipendio del soggetto obbligato al pagamento o il reddito fisso del soggetto obbligato a pagare. Sulla base di quanto precede, se sei in una situazione di separazione e hai figli in comune con l’ex coniuge, ti consigliamo di richiedere l’aiuto di un professionista che possa fornirti tutte le informazioni necessarie per andare a un processo e vincerlo, poiché quella persona potrebbe provare per ingannarti e nascondere la verità al giudice. Nella nostra agenzia di investigatori privati ​​ti aiuteremo a risolvere la tua situazione in modo che i tuoi figli ricevano ciò che appartiene a loro.

    L’IMPORTANZA DI AFFIDARSI A DEI PROFESSIONISTI DI NAPOLI E CASERTA PER LA RIVALUTAZIONE  ASSEGNO MANTENIMENTO

    La legge sul divorzio favorisce l’affidamento congiunto dei figli, ciò significa che, in teoria, le coppie devono raggiungere un accordo per decidere sull’affidamento, se vogliono evitare una decisione definitiva del giudice. In linea di massima la situazione può sembrare idilliaca per molte famiglie, anche se in molte occasioni uno dei genitori cerca di modificare a priori le misure adottate. Ciò può avvenire, in sostanza, per un mutamento della situazione economica di uno dei membri della coppia. In questi casi, il ruolo dell’investigatore privato è fondamentale quando si cerca di dimostrare che una delle parti nasconde parte del proprio patrimonio o della propria effettiva situazione lavorativa.

    Rivalutazione assegno mantenimento  su Napoli e Caserta: il professionista delle investigazioni private è in grado di dimostrare se uno dei genitori si trova nella situazione economica e occupazionale che effettivamente deduce al fine di modificare le misure da erogare. Per fare ciò, analizzeranno tutti i tuoi beni, la tua situazione lavorativa e tutti i redditi e i debiti che potresti avere. In questo modo scoprirai possibili bugie e potrai valutare con precisione la tua situazione finanziaria e quella della tua famiglia.Se sei un padre o una madre separati e hai bisogno di una rivalutazione assegno mantenimento dei tuoi figli, rivolgiti a chi di dovere. I nostri investigatori ti forniranno le informazioni di cui hai bisogno per ottenere la sentenza migliore.